IL CICLO DELLA RIGENERAZIONE

La principale difficoltà della rigenerazione delle cartucce a getto d’inchiostro e laser è data dal grande numero di tipi e formati delle cartucce esistenti in commercio e che continuamente vengono realizzate dai principali costruttori di stampanti.

Questo richiede una notevole versatilità dei centri di rigenerazione:

  • la conoscenza dei prodotti presenti nel mercato;

  • l’affidabilità delle macchine utilizzate nelle lavorazioni;

  • la preparazione professionale continua del personale.

Il centro di rigenerazione Technology Solutions, che utilizza le macchine FILL-UP, leader di mercato, rigenera le cartucce esauste con procedure e tecnologie che le rendono uguali a quelle nuove, offrendole all'utente a prezzi che possono essere superiori anche del 50% rispetto all’originale.

STAMPANTI A GETTO D'INCHIOSTRO

La rigenerazione delle cartucce a getto d’inchiostro (o ink-jet) avviene mediante "ricarica" della cartuccia inserendo al suo interno l'inchiostro.

Prima di questa operazione è però necessario procedere alla pulizia della cartuccia ed in particolare della testina di stampa posta sulla cartuccia, per togliere i residui del vecchio inchiostro e le eventuali incrostazioni che possono otturare i fori di uscita dell'inchiostro.

 Per eseguire questa operazione si usa una macchina di pulizia ad ultrasuoni, combinata con acqua demineralizzata a 40°.

Si passa poi al test della testina di stampa per verificare che i contatti in rame non abbiano subito interruzioni che potrebbero compromettere in seguito la qualità di stampa.

Si usano poi delle macchine a caricamento automatico che assicurano una ricarica per quantità e qualità di inchiostro identico a quello della cartuccia originale, gli inchiostri utilizzati rispettano le indicazioni del costruttore dell’originale.

 Le cartucce a rigenerazione ultimata sono testate.

Technology Solutions entra a far parte del remanufactured cartridge nel 2008, scelta fatta da parte di alcuni giovani, dando vita ad un prodotto compatibile diverso dagl’altri.

STAMPANTI LASER

Nella cartuccia di stampa sono alloggiati vari componenti tra i quali i principali sono: serbatoio del toner, il tamburo fotosensibile (drum), la lama di pulizia o feltrino, e altri.
La rigenerazione della cartuccia laser si effettua aprendo la cartuccia, togliendo il toner residuo presente, pulendo le parti interne dalla polvere residua, sostituendo dove necessario le parti usurate (tamburo, feltrino, lama, ecc.) ricaricando la cartuccia con nuovo toner e richiudendo la cartuccia. 
Le cartucce a rigenerazione ultimata sono testate.

 

Brochure

 

 

Virtualizzazione

 

 

Soluzioni Personalizzate

 

Consip

 

 

 

 

Partner

 

  • Mikrotik
  • Ubiquiti-Speedster-IT-Wifi-Hotsopts-System
  • android
  • apc
  • apple
  • asterisk_logo2
  • asus
  • cisco
  • dahua
  • draytech_logo1
  • endian
  • fillup
  • fujitsu
  • hp
  • kaspersky
  • komu
  • linux
  • netgear
  • tiscali
  • uninet
  • vipre
  • windows

VoIP

 

Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Par maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo vai alla pagina: Informativa sulla Privacy.

Accetta i cookie per questo sito